Carta di soggiorno per il familiare di cittadino dell'Unione
Carta di soggiorno per il familiare di cittadino dell’Unione

La Carta di soggiorno per il familiare di cittadino dell’Unione, dà diritto ad un permesso di soggiorno della durata di 5 anni. Trascorsi i 5 anni, qualora persistano i requisiti, è possibile ottenere una carta di durata illimitata ex art. 17 D.lgs 30/2007.

Art. 10 D.lgs 30/2007

L’art. 10 del D.lgs 30/2007 rubricato Carta di soggiorno per i familiari del cittadino comunitario non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione europea, stabilisce che i familiari del cittadino dell’Unione non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, trascorsi tre mesi dall’ingresso nel territorio nazionale, possono richiedere alla Questura competente la “Carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell’Unione”.

Chi può richiederla

  • coniuge o partner unito civilmente;
  • figli fino ai 21 anni del cittadino comunitario o del coniuge;
  • figli con più di 21 anni del cittadino comunitario o del coniuge a carico dimostrando la vivenza a carico del figlio;
  • genitori del cittadino comunitario o del coniuge a carico dimostrando la vivenza a carico del genitore;
  • nonni del cittadino comunitario o del coniuge;
  • nipoti (figli dei figli) del cittadino comunitario o del coniuge fino ai 21 anni;
  • nipoti (figli dei figli) del cittadino comunitario o del coniuge, con più di 21 anni e a carico.

Documenti necessari

Per il rilascio della Carta di soggiorno è richiesta la presentazione dei seguenti documenti:

  • marca da bollo da € 16,00;
  • passaporto o documento equivalente, in corso di validità;
  • documento rilasciato dall’autorità competente del Paese di origine o provenienza che attesti la qualità di familiare e, qualora richiesto, di familiare a carico ovvero di membro del nucleo familiare ovvero del familiare affetto da gravi problemi di salute, che richiedono l’assistenza personale del cittadino dell’Unione, titolare di un autonomo diritto di soggiorno;
  • documento di identità del cittadino italiano/comunitario;
  • dichiarazione di ospitalità;
  • certificato di stato di famiglia del cittadino italiano/comunitario (rilasciato dal comune di residenza);
  • dichiarazione di convivenza;
  • attestato della richiesta d’iscrizione anagrafica del familiare cittadino dell’Unione;
  • dimostrazione di risorse economiche sufficienti dello straniero o del cittadino dell’Unione se il richiedente è a suo carico;
  • 4 fototessere.

La richiesta deve essere presentata presso la Questura competente per domicilio.
La carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell’Unione ha durata di cinque anni dalla data del rilascio. Quest’ultima mantiene la propria validità anche in caso di assenze temporanee del titolare non superiori a sei mesi l’anno, nonché di assenze di durata superiore per l’assolvimento di obblighi militari ovvero di assenze fino a dodici mesi consecutivi per rilevanti motivi, quali la gravidanza e la maternità, malattia grave, studi o formazione professionale o distacco per motivi di lavoro in un altro Stato.
L’interessato dovrà esibire la documentazione diretta a dimostrare i motivi dell’assenza dall’Italia.
La carta di soggiorno permette di svolgere attività lavorativa dalla data della sua emissione.

Il rinnovo della carta di soggiorno, documenti richiesti

La domanda di rinnovo deve essere presentata direttamente presso l’Ufficio immigrazione della Questura.
I documenti richiesti saranno:

  1. modello (219) di richiesta del permesso di soggiorno;
  2. fotocopia del passaporto o documento equipollente, in corso di validità;
  3. fotocopia della Carta di Soggiorno in scadenza;
  4. dichiarazione del cittadino europeo di provvedere al mantenimento economico del familiare;
  5. fotocopia del suo documento di identità del cittadino europeo;
  6. documentazione relativa ai redditi del cittadino europeo;
  7. documentazione che attesti il legame familiare;
  8. marca da bollo da € 16,00.

In alcuni casi può essere rilasciata la carta di soggiorno permanete.

Carta di soggiorno permanete

L’art. 14 D.Lgs 30/07 in combinato disposto dal l’art. 20 della direttiva 2004/38/CE, stabilisce che il familiare non avente la cittadinanza di uno Stato membro, può acquisire il diritto di soggiorno permanente se ha soggiornato legalmente in via continuativa per 5 anni nel territorio nazionale unitamente al cittadino dell’Unione.

La carta di soggiorno permanente è rinnovabile di diritto ogni dieci anni, la domanda deve essere presentata prima dello scadere della carta di soggiorno.

Carta di soggiorno permanente familiare UE
Carta di soggiorno permanente familiare UE

La Carta di soggiorno permanente si richiede in Questura.
Il diritto di soggiorno permanente si perde in ogni caso a seguito di assenze dal territorio nazionale di durata superiore a due anni consecutivi.

Hai bisogno di ulteriori informazioni?
Scrivici a help@infoimmigrazione.com
Rispondiamo sempre.

Online Legal Support

Ricevi la tua risposta in poche ore.

CONTATTA UN AVVOCATO

13 commenti
  1. Buonadera, sono un cittadino italiano, ho fatto un regolate contratto di convivenza presso un avvocato con la mia compagna ucraina. Il comune dove risiedo ha rifiutato la sua iscrizione all’anagrafe, e quindi il rilascio del certificato di stato di famiglua, in quanto lei npn ha permesso di soggiorno. Ho protestato, sostenuto dal mio avvocato, la loro risposta è stata fateci causa. Abbiamo comunque presentato richiesta presso la questura di Monza della carta di soggiorno, facendo autocertificazione dello stato di famiglia. La questura ha respinto la richiesta affermando che senza lo stato di famiglia non possiamo provare residenza e convivenza. La causa civile avrebbe costi e tempi notevoli… Possibile che non ci sia altra via?… Sia questura che comune ci hanno risposto di sposarci, ma a mio avviso non rispettano le leggi vigenti ed il nostro diritto. Chiedo vostre eventuali indicazioni.

    1. Purtroppo il contratto di convivenza non è detto che autorizzi il rilascio di un permesso di soggiorno né di conseguenza l’iscrizione anagrafica. Ogni ufficio agisce a proprio modo. Purtroppo il più delle volte bisogna agire in giudizio, seppur come dice lei i tempi siano lunghi.

  2. Buonasera, sono arrivata in Italia per raggiungere mio padre naturalizzato italiano . Arrivata qui ho richiesto e ottenuto la carta di soggiorno famigliare di cittadino italiano , poi ho cominciato a lavorare in un altra città e ho cambiato residenza . Ora sono passati 5 anni e a breve mi scadrà questa carta. La mia domanda è: ho sempre diritto alla carta di soggiorno permanente (anche se non vivo più con mio padre)?

  3. Buongiorno per nonna straniera avente già permesso di soggiorno per parente di secondo grado di cittadino italiano può convertire alla scadenza questo permesso con carta di soggiorno 30/07 anche lavoratrice e quindi non a carico?

    grazie

  4. Buonasera il primo permesso di soggiorno è in il 2015 per 5 anno dopo lo rinnovato in il 2020 e mi hanno dato solo 2 anno di permesso adesso devo renovarlo in marzo perché scade .voglio sapere sì posso chiedere la carta di soggiorno o permesso ilimitato.me serebbe utile la risposta grazie.

  5. Buonasera. Io ho permesso di soggiorno a tempo indeterminato e ho marito e figlio a carico. Ci siamo sposati in Italia e bimbi è nato il Italia. Il figlio ha permesso di soggiorno a tempo indeterminato. Invece il marito 2 volte per 2 anni. E ora deve fare rinnovo. Mi interessa se possiamo chiedere anche per il marito permesso di soggiorno illimitato. Ancora non lavora perché io riesco a mantenere tutta la famiglia e lui dovrebbe convalidare la laurea che è un lavoro duro visto che è in ingegneria. È non lavora. Quindi il permesso ha come motivi famigliari.
    Grazie

  6. Io ho permesso di soggiorno a tempo indeterminato e ho marito e figlio a carico. Ci siamo sposati in Italia e bimbi è nato il Italia. Il figlio ha permesso di soggiorno a tempo indeterminato.

  7. Buonasera. Scrivi per un informazione, passati 5 anni da quando o preso la carta di soggiorno sono andato a rinnovarla, è possibile che me la abbiano rinnovata solo per 5 anni e non 10.?

    Sono sposato con un italiana e mi aspettavo una carta illimitata (10anni con nuovo regolamento) ma è normale che me l’abbiano rinnovata di nuovo per 5 di anni o c’è uno sbaglio da parte della questura?

    Ed o ora o sulla carta nuova la dicitura FAMILIARE UE
    ART.10 DIR 2004/38/CE

  8. Dear Ma,
    Good morning and hope this email finds you well. Am Bright by name, please i want to find information on what to do. I have a permanent residence card of a family member since 01/10/2020 and am now divorce to my Italian wife and am not working, what can i do to get a EU long-term permanent residence so that i can use it to work in another EU country. Thanks and God bless you

  9. Salve io sono albanese e sono sposata con un albanese che ha la cittadinanza Italiana. Io abito in albania cosa devo fare per poter unirmi con il mio marito e vivere in Italia? Quali documenti servono dal albania? Grazie in anticipo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai tutti gli aggiornamenti sulla tua casella di posta.

Potrebbero interessarti

Permesso di soggiorno UE illimitato: come ottenerlo, rinnovo e revoca

Il permesso di soggiorno UE (ex carta di soggiorno) ha durata indeterminata.…

È possibile viaggiare con la ricevuta del permesso di soggiorno?

La ricevuta della richiesta di rinnovo costituisce un documento fondamentale: dimostra di…

Permesso di soggiorno per convivenza di fatto, chi può richiederlo?

La legge Cirinnà (Legge n. 76/2016 del 20/05/2016) oltre ad aver riconosciuto…