Come ospitare un extracomunitario
Come ospitare un extracomunitario

La dichiarazione di ospitalità è un documento necessario per i cittadini stranieri che arrivano in Italia.

La dichiarazione di ospitalità va presentata:

  • sia per soggiorni di breve durata (inferiori ai 90 giorni) per motivi di visite, affari, turismo e studio. In questi casi, la dichiarazione di ospitalità serve ad informare le istituzioni italiane che lo straniero ha un posto dove vivere;
  • sia per chi deve rinnovare o ottenere il proprio permesso di soggiorno e non ha un contratto di affitto o un immobile di proprietà.

Secondo l’art. 7 del d.lgs 286/98, chiunque dà alloggio o ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, oppure cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro 48 ore, all’autorità locale di pubblica sicurezza.

Il comma 2 bis dello stesso articolo specifica che, in caso di mancata comunicazione, si rischia il pagamento di una multa da 160 a 1100 euro.

Come ospitare un extracomunitario senza incorrere in sanzioni

Se ospitate un vostro amico o parente, dovete darne comunicazione tramite dichiarazione di ospitalità, alle Autorità entro 48 ore dall’arrivo dello straniero.
La dichiarazione di ospitalità deve essere sempre fatta, anche se il vostro amico si ferma per un giorno.

Documenti per la dichiarazione di ospitalità

Alla dichiarazione di ospitalità vanno allegati:

  • copia di un documento di identità del dichiarante;
  • copia di un documento di identità di chi viene ospitato;
  • copia della documentazione che attesti la proprietà o la locazione dell’immobile.
Ho un permesso di soggiorno italiano, posso portare la mia famiglia in Italia?

La dichiarazione di ospitalità deve essere compilata in tutti i suoi campi e deve essere presentata in Questura.

Come presentare e consegnare la dichiarazione di ospitalità

La dichiarazione di ospitalità deve essere presentata e consegnata all’Ufficio Immigrazione della Questura, tramite:

  •  posta elettronica certificata all’indirizzo PEC dell’Ufficio Immigrazione di riferimento;
  • raccomandata A/R all’indirizzo dell’Ufficio Immigrazione di riferimento;
  • direttamente allo sportello dell’Ufficio Immigrazione.

Qui puoi scaricare il modello PDF della dichiarazione di ospitalità.

Hai bisogno di ulteriori informazioni?
Scrivici a help@infoimmigrazione.com
Rispondiamo sempre.

Online Legal Support

Ricevi la tua risposta in poche ore.

CONTATTA UN AVVOCATO

2 commenti
  1. Salve sono della provincia di Napoli dove sto svolgendo domanda per permesso di soggiorno alla signora che è con noi ,solo che il comune non ha voluto firmare ospitalità così l’ho fatto presso un notaio ma l’anno scorso..e la prefettura non ha accettato l’ospitalità e ha chiesto di farla al commissariato…cosa avviene se c’è questo ritardo..grazie

  2. Salve voglio ospitare un parente della Tunisia. che ha fatto tanto per gli miei genitori e ha bisogno di essere curato il più presto possibile ha avuto il COVID a giugno il problema suo che fa fatica respirando quando cammina è ha il battito cardiaco che diminuisce al posto di aumentare tutte le analisi fatti sono a posto e non riescono a sapere i Perché ?grazie sono cittadino italiano residente a Cologno Monzese provincia di Milano grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai tutti gli aggiornamenti sulla tua casella di posta.

Potrebbero interessarti

Titolo di viaggio per stranieri, cos’è e chi può ottenerlo

Il titolo di viaggio è un documento equipollente al passaporto del Paese…

Patente straniera: quando utilizzarla in Italia e come convertirla

Il vigente Codice della Strada (artt. 135-136 del D. Lgs. 285/1992) permette…

Idoneità alloggiativa, cos’è e dove si chiede

Il certificato di idoneità alloggiativa è quel documento che attesta il numero…