Click day flussi 27 gennaio 2022
Click day flussi 27 gennaio 2022

Il Decreto Flussi 2021-2022 fissa una quota massima di ingressi pari a 69.700 unità, 42.000 delle quali riservate agli ingressi per motivi di lavoro stagionale con click day a partire dal 27 gennaio 2022.

Aggiornamento

Decreto Flussi 2022 bis

Il ministra dell’Interno Luciana Lamorgese ha dichiarato che sono in corso i lavori per l’apertura di nuove quote oltre alle 69.700 già previste quest’anno.

Il sottosegretario all’Interno, Nicola Molteni, ha spiegato che l’adozione di un nuovo provvedimento si rende necessaria “per corrispondere prontamente alle richieste che arrivano dal mondo produttivo”.

Il decreto flussi 2021 aveva già raddoppiato le quote previste per il 2022 (69.700, di cui 42mila stagionali) rispetto a quelle degli anni precedenti (30.850 negli ultimi sei). Ma a quanto pare, non basterebbero a ricoprire i posti vacanti.

Proroga termine domande Decreto flussi al 30 settembre

Con la circolare ministeriale n. 2477 del 16 marzo 2022 è stato prorogato al 30 settembre il termine di presentazione per le domande di decreto flussi. La scadenza delle domande era originariamente prevista per il 17 marzo.

Tuttavia, la proroga coinvolge solo le domande per:

  1. la conversione in permesso di soggiorno per lavoro subordinato dai permessi di soggiorno per lavoro stagionale, per studio, per tirocinio oppure la conversione in permesso di soggiorno per lavoro autonomo dai permessi per studio, tirocinio oppure permessi per soggiornanti di lungo periodo rilasciati ai cittadini Non-Ue da altri Stati membri dell’Unione Europea.
    Ad oggi risultano inviate circa il 45% di domande rispetto alle quote disponibili;
  2. ingressi in Italia per cittadini non comunitari residenti all’estero che abbiano completato programmi di formazione ed istruzione nei paesi di origine.
    Non è infatti ancora stata raggiunta la quota di n. 100 ingressi per lavoratori che abbiano completato programmi di istruzione e formazione nei Paesi di origine (ai sensi dell’art. 23 dlgs 25 luglio 1998 n. 286).

Per presentare la domanda deve essere utilizzato l’apposito portale del Ministero dell’Interno ed è necessario disporre dell’identità digitale SPID.

Quando inviare la domanda

Le domande potranno essere inviate a partire:

  • dalle ore 9:00 del 27 gennaio 2022 per l’assunzione di lavoratori non stagionali, per i lavoratori autonomi e per le conversioni;

Rientrano tra queste domande anche quelle per i lavoratori non stagionali nel settore dell’autotrasporto, dell’edilizia del turismo relative ai cittadini dei Paesi che hanno sottoscritto accordi di cooperazione in materia migratoria con l’Italia.
Per i cittadini, invece, dei Paesi il cui accordo di cooperazione in materia migratoria non è ancora in vigore, le domande potranno essere trasmesse solo a partire dal 15° giorno successivo alla pubblicazione dell’accordo di cooperazione sulla Gazzetta Ufficiale.

  • dalle ore 9:00 del 1° febbraio 2022 per l’assunzione di lavoratori stagionali.

Domande frequenti

Le domande possono essere inoltrate telematicamente attraverso il Portale del Ministero dell’Interno.
L’accesso al Portale del Ministero del Ministero dell’Interno è consentito solo tramite l’identità SPID.

Come fare domanda

Accedere sul sito tramite SPID, cliccare su “Sportello unico immigrazione” e successivamente su “Richiesta moduli”, dove saranno visibili i moduli da precompilare.

Come fare domanda decreto flussi
Come fare domanda decreto flussi

Moduli disponibili

I modelli da utilizzare per l’invio della domanda sono:

  • Modelli A e B per l’assunzione di lavoratori di origine Italiana residenti in Venezuela;
  • Modello B2020 è per l’assunzione di lavoratori non stagionali nei settori dell’autotrasporto merci per conto terzi, dell’edilizia e turistico-alberghiero;
  • Modelli C per l’assunzione di lavoratori stagionali;
  • Modello VA per le conversioni dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in permesso di lavoro subordinato;
  • Modello VB per le conversioni dei permessi di soggiorno per lavoro stagionale in lavoro subordinato;
  • Modello Z per la conversione dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in lavoro autonomo;
  • Modello LS per le conversioni dei permessi di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo rilasciati da altro Stato membro dell’UE in permesso di lavoro subordinato (in caso di conversione in lavoro subordinato domestico il modello da utilizzare è l’ LS1);
  • Modello LS2 per le conversioni dei permessi di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo rilasciati da altro Stato membro dell’UE in lavoro autonomo;
  • Modello BPS richiesta nominativa di nulla osta riservata all’assunzione di lavoratori che hanno partecipato a programmi di formazione e di istruzione nei Paesi di origine (ex art. 23 del TUI).

Quali sono i documenti necessari? Puoi leggere qui l’articolo di approfondimento.

Chi può presentare domanda di decreto flussi

Le richieste di nullaosta per l’assunzione di un lavoratore extracomunitario presenti nel Decreto Flussi 2021, possono essere presentate da parte del datore di lavoro, italiano o straniero regolarmente residente in Italia, o tramite l’ausilio di patronati o consulenti del lavoro, e riguarda l’ingresso di cittadini stranieri per motivi di lavoro di cui al Titolo III del d.lgs. 286/98.
Le associazioni di categoria di cui all’art. 38 del D.P.R. n. 394/99, firmatarie dei Protocolli stipulati con questo Ministero d’intesa col Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, potranno inviare le istanze per conto dei datori di lavoro che aderiscono alle rispettive associazioni. I Protocolli sono aperti all’adesione di altre associazioni interessate. Non è prevista invece la presentazione da parte di utenze comunali.

Decreto flussi per lavoro domestico

Il Decreto Flussi 2021 prevede l’ingresso per lavoro domestico solo per lavoratori di origine italiana e solo se residenti in Venezuela.
Gli stessi dovranno essere di origine italiana per parte di almeno uno dei genitori fino al terzo grado in linea diretta di ascendenza.

Il modulo interessato per la richiesta sarà il Modulo A: Richiesta di nulla osta al lavoro domestico per i lavoratori di origine italiana.

Se invece il lavoratore non è di origine italiana e ma è in possesso di un permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo, il modulo da compilare è Modulo LS1: Richiesta di nulla osta al lavoro domestico per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.

Paesi fuori elenco

È possibile presentare domanda per lavoro stagionale se non si proviene da uno dei paesi indicati dal decreto?

Possono presentare domande per cittadini di paesi che esulano da quelli previsti dal Decreto Flussi 2021, a condizione che siano a favore di lavoratori precedentemente entrati in Italia per prestare lavoro stagionale almeno una volta nei cinque anni antecedenti e per i quali il datore di lavoro presenti richiesta di nullaosta pluriennale per lavoro subordinato stagionale.
Nella presentazione della domanda va indicata la Comunicazione Obbligatoria riferita ai precedenti rapporti di lavoro.

Fino a quando compilare ed inviare la domanda

Le domande potranno essere presentate fino al 17 marzo 2022 e verranno trattate in base al rispettivo ordine cronologico di presentazione.
Se la domanda rientrerà nelle quote stabilite dal Decreto Flussi 2021, il datore di lavoro verrà convocato presso lo Sportello Unico per l’Immigrazione per depositare la documentazione.
Se la domanda viene accolta verrà emessa l’autorizzazione al rilascio del visto d’ingresso ed al successivo permesso di soggiorno (c.d. nulla osta).
Una volta esaurite le quote le domande verranno archiviate senza trattazione. Sul sito ufficiale, nella sezione Sportello Unico->Domande->Inviate e in Comunicazioni, sarà possibile visualizzare lo stato della pratica presso lo Sportello Unico Immigrazione.

Per qualsiasi dubbio o informazione consigliamo di utilizzare l’Help Desk.

Domande frequenti decreto flussi
Domande frequenti decreto flussi

È possibile inoltre inviare una segnalazione cliccando sul bottone in basso a destra sulla pagina.

Segnalazioni decreto flussi
Segnalazioni decreto flussi

Il servizio di assistenza è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 18:00. Le segnalazioni inviate fuori dell’orario indicato verranno esaminate a riapertura servizio.

Hai bisogno di ulteriori informazioni?
Scrivici a help@infoimmigrazione.com
Rispondiamo sempre.

Online Legal Support

Ricevi la tua risposta in poche ore.

CONTATTA UN AVVOCATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai tutti gli aggiornamenti sulla tua casella di posta.

Potrebbero interessarti

Permesso di soggiorno UE illimitato: come ottenerlo, rinnovo e revoca

Il permesso di soggiorno UE (ex carta di soggiorno) ha durata indeterminata.…

È possibile viaggiare con la ricevuta del permesso di soggiorno?

La ricevuta della richiesta di rinnovo costituisce un documento fondamentale: dimostra di…

Permesso di soggiorno per convivenza di fatto, chi può richiederlo?

La legge Cirinnà (Legge n. 76/2016 del 20/05/2016) oltre ad aver riconosciuto…