Lavorare con la ricevuta del permesso di soggiorno
Lavorare con la ricevuta del permesso di soggiorno

I tempi del rilascio del permesso di soggiorno sono spesso, nella prassi, più lunghi di quanto previsto dalla norma. Proprio per questo, molte Circolari sono intervenute a chiarire riguardo la possibilità dell’esercizio da parte dei cittadini stranieri dei diritti previsti dal titolo di soggiorno nelle more del rilascio o del rinnovo.

In particolare, si è chiarito che nell’attesa del rinnovo del permesso di soggiorno il cittadino continua ad avere piena legittimità del soggiorno e pieno godimento dei diritti connessi al titolo, come ad esempio la possibilità di svolgere attività lavorativa (Direttiva del Ministero dell’Interno del 5 agosto 2006 e Circolare del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale del 5 dicembre 2006). 

Anche nel caso di un primo permesso di soggiorno, si è chiarito che nell’attesa del rilascio dello stesso, il cittadino straniero può legittimamente esercitare i diritti connessi al titolo, inclusa l’attività lavorativa (Direttiva del Ministero dell’Interno del 20 febbraio 2007).

Di fatto, la ricevuta del permesso di soggiorno assume lo stesso valore del permesso di soggiorno, almeno fino a quando l’autorità competente (la Questura) non rifiuta il permesso al cittadino straniero. 

Lavorare con ricevuta di rilascio pds per lavoro subordinato

L’art. 5, comma 9-bis del Testo Unico sull’immigrazione specifica come, in attesa del rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno (anche quando non venga rispettato il termine di 60 giorni), il lavoratore straniero può legittimamente soggiornare nel territorio dello Stato e svolgere temporaneamente l’attività lavorativa fino a quando verrà rilasciato il permesso, che sarà da notificare anche al datore di lavoro.

Il TUI consente quindi al cittadino straniero che richiede il permesso per motivi di lavoro subordinato, di svolgere l’attività lavorativa nell’attesa del rilascio o del rinnovo del permesso. 

Pertanto, la ricevuta postale attestante la richiesta del rilascio del permesso di soggiorno (inviata tramite kit postale), non solo vale come prova della regolare permanenza sul territorio italiano ma è anche sufficiente per instaurare un regolare rapporto di lavoro. 

È comunque necessario rispettare le seguenti condizioni:

  • se si tratta di un primo rilascio di permesso di soggiorno per motivi di lavoro, la richiesta di rilascio deve essere stata effettuata dal lavoratore straniero entro 8 giorni dall’ingresso sul territorio italiano all’atto della stipula del contratto di soggiorno presso lo Sportello unico per l’immigrazione (art. 35 DPR 394/1999);
  • se si tratta di un di rinnovo, la richiesta deve essere stata presentata prima della scadenza del permesso, o entro 60 giorni dalla scadenza dello stesso.
Lavorare con la ricevuta del permesso di soggiorno
Lavorare con la ricevuta del permesso di soggiorno

Inoltre, il richiedente deve essere il possesso di:

  • modulo di richiesta del permesso di soggiorno (cfr. art. 36 del DPR 394/1999);
  • ricevuta attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di rilascio o di rinnovo del permesso, rilasciata dall’ufficio competente.

Lavorare con ricevuta di rilascio pds per motivi familiari

Queste disposizioni (di cui all’art. 5, comma 9-bis), trovano applicazione anche nel caso di permesso di soggiorno per motivi familiari. La nota del 7/5/2018 del Ministero del lavoro e dell’Ispettorato nazionale del lavoro, infatti, ha chiarito la possibilità per i cittadini stranieri di svolgere attività lavorativa nelle more del rilascio di un permesso di soggiorno per motivi di famiglia.
Anche in questo caso, la ricevuta postale attestante la richiesta di rilascio del permesso sarà sufficiente per poter istaurare un regolare rapporto di lavoro. 

Questo perché, ai sensi dell’art. 30, comma 2, TUI, il permesso di soggiorno rilasciato per motivi familiari consente al cittadino straniero di svolgere attività di lavoro subordinato o autonomo sul territorio italiano fino alla scadenza dello stesso e senza la necessità di convertirlo in permesso per lavoro subordinato, fermi restando i requisiti minimi di età previsti dalla normativa nazionale.

Cosa si può fare con la ricevuta del rinnovo del permesso di soggiorno

Il DL n. 201 del 6/12/2011 cosiddetto “Salva Italia” specifica che è possibile lavorare anche in attesa del rinnovo del titolo di soggiorno.

Più nello specifico, è possibile:

  • muoversi liberamente all’interno del territorio nazionale;
  • ottenere il nulla osta al ricongiungimento familiare (Circolare Ministero dell’Interno 17 ottobre 2006);
  • beneficiare delle prestazioni di disoccupazione (Circolare INPS 29 gennaio 2008) e essere considerato in possesso di tutti i diritti acquisiti e maturati nell’ambito del rapporto di lavoro instaurato ai fini previdenziali;
  • iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale agli stranieri in attesa del primo rilascio di permesso di soggiorno e mantenere l’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale anche a coloro che sono in fase di rinnovo.
  • continuare a svolgere attività lavorativa;
  • in caso di perdita del posto di lavoro, è possibile iscriversi alle liste di mobilità dei Centri per l’impiego (Interpello Ministero del lavoro e della Previdenza Sociale 19/2007);
  • prendere la patente, l’aggiornamento ed il duplicato dei documenti di abilitazione alla guida e di circolazione (Circolare Direzione generale per la motorizzazione 14 settembre 2007).
Hai bisogno di ulteriori informazioni?
Scrivici a help@infoimmigrazione.com
Rispondiamo sempre.

Online Legal Support

Ricevi la tua risposta in poche ore.

CONTATTA UN AVVOCATO

4 commenti
  1. Salut besoin d’aide j’aimerais savoir si ces possible de voyage et faire un escale en îstanbul avec le reçu de mon permis de séjour sans soucis vue que la Turquie n’es pas dans l’union européenne merci

  2. Si può lavorare anche con la ricevuta della carta di soggiorno (coniugi di cittadini italiani)?
    E anche per la ricevuta del permesso di soggiorno per studio?

  3. Good day ,please i need help …i converted my 2 year casi speciali document to lavoro surbondinato, it’s been 1 year now i have been with the receipt because i lost my job before going for the thumb printing so the questura told me to bring a new work contract which i can’t because my boss at work said my postal receipt is no longer valid ,please what should i do , should i go back to the questura to request a new postal receipt?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai tutti gli aggiornamenti sulla tua casella di posta.

Potrebbero interessarti

Permesso di soggiorno UE illimitato: come ottenerlo, rinnovo e revoca

Il permesso di soggiorno UE (ex carta di soggiorno) ha durata indeterminata.…

È possibile viaggiare con la ricevuta del permesso di soggiorno?

La ricevuta della richiesta di rinnovo costituisce un documento fondamentale: dimostra di…

Permesso di soggiorno per convivenza di fatto, chi può richiederlo?

La legge Cirinnà (Legge n. 76/2016 del 20/05/2016) oltre ad aver riconosciuto…